San Giorgio e il Drago, copia da P. P. Rubens

E finalmente la mia copia del San Giorgio di Rubens è conclusa!Copia-Rubens-San-Giorgio-Drago-Alfio-Raciti

Non vi nascondo che questa è stata l’opera più difficile con cui mi sia mai cimentato. La grande quantità di scuri ha reso il lavoro di matita davvero faticoso, proprio in senso fisico: dopo mezz’ora già avevo problemi con le dita e difficoltà tenere bene le varie matite! Per i tempi di realizzazione non so dirvi molto, l’ho iniziato a Gennaio ma poi l’ho mollato per diverso tempo.. stimo più o meno 300 ore di lavoro. Ovviamente si tratta di matite su carta (una Letraset LR che non avevo mai usato prima e che è abbastanza fragilina…), le mie mitiche
e affidabilissime Derwent Artists sono le uniche in grado di consentire una struttura di colore ben definita eppure perfettamente amalgamata (ad esempio notare come l’attaccatura dell’ala del drago “esca” da una zona di massimo scuro con una variazione cromatica minima ma fondamentale per non farla sembrare appiccicata). Lo sfondo è realizzato a pastello; i Rembrandt si lavorano benissimo e i passaggi dallo scuro al chiaro sono stati facili.Alla fine ho “portato su” i massimi chiari e enfatizzato i brillii dell’armatura con gli acrilici, ma giusto una puntina di colore, nulla di più.

Un paio di foto sono d’obbligo! 😀

Se l\'articolo ti è piaciuto aiutami a sostenere il sito con Patreon!

Lascia un commento