Tag: pastello

“Tre cani”, lavoro su commissione…

Una delle cose più difficili è lavorare a partire da foto pessime.
La committente per questo quadro ha scelto il formato massimo (60×30) inviandomi la foto via email (foto figlia unica di madre vedova, senza alternative, scatto singolo e, per buona misura, tutti e 3 i cani erano passati a miglior vita).

Una pessima foto e un grande formato si sposano sempre male. Continue reading ““Tre cani”, lavoro su commissione…”

 

Recensione: The Painting and Drawing channel. Ah, gli Inglesi!!!

AGGIORNAMENTO: Il canale, purtroppo, ha praticamente sospeso ogni attività. Dopo una serie di video intitolati “A splash of painting” davvero triste e inconcludente ha cessato di pubblicare altro materiale.
Un vero peccato.

Continuiamo a parlare di canaliPainting and drawing-channel-Alfio-Raciti (3) Youtube che offrono risorse serie per chi si avvicina al mondo dell’arte.
La maggior parte dei canali che si occupa di tutorial promette fuoco e fiamme salvo poi presentare dei video striminziti, pallide anteprime di corsi da acquistare in dvd (artistsnetwork su tutti). “Painting and Drawing Channel” invece è un fenomenale dispensatore di tutorial perfettamente completi dall’inizio alla fine! Sarò onesto con voi: da questo canale ho imparato davvero, davvero tanto.

Oltre a Youtube è presente anche sulla piattaforma tv di Sky (canale 191) e sul sito ufficiale che in verità non offre tanto oltre alla programmazione degli show.

Continue reading “Recensione: The Painting and Drawing channel. Ah, gli Inglesi!!!”

 

Winsor Newton ci fa sempre da mamma!

Winsor Newton ci fa sempre da mamma!

AGGIORNAMENTO: Il sito di Winsor Newton è stato profondamente modificato. Oltre a non trovare più la pagina a cui si riferisce l’articolo non riesco più nemmeno a trovare la lingua italiana! Se qualcuno di voi riesce a beccare la pagina di cui parlo me lo faccia sapere!!

Spulciando il sito web della mitica Winsor & Newton ho notato un altro motivo per cui questa azienda si può tranquillamente fregiare del titolo di Migliore Azienda per l’Arte.alfio raciti winsor newton e i colori primari

La teoria dei colori, a meno di non limitarsi alle prime 2 battute come giallo+blu=verde, non è un argomento proprio semplice e sovente la frustrazione regna sovrana quando si tenta di ottenere un preciso colore a partire dai primari.

Continue reading “Winsor Newton ci fa sempre da mamma!”

 

Ritratto di bulldog: chi ha detto che è difficile?

Vi propongo l’ultima fatica, il ritratto di bulldog su commissione di un’appassionata che aveva il terrore perchè tanti le avevano detto che: “uh, ma i bulldog sono troppo difficili da disegnare, con tutte quelle rughe!!!”.
Mah, francamente non ho trovato difficoltà e tutto è stato realizzato in 4-5 giorni. L’unica parte tediosa è stata la zona tutta bianca e noiosissima.

Realizzata con matite Derwent Drawing, la serie pensata apposta per gli animali. Non sono semplicissime da usare, la gamma cromatica è abbastanza striminzita (24 tinte) e lì per lì sembrano molto simili tra loro anche se su carta poi rendono diversamente.

Bulldog-fiona-ritratto-alfio-raciti
Fiona – 30×25 2013
Matite colorate Derwent Drawing e pastelli morbidi Talens Rembrandt su carta Canson Mi Teintes

Carta Canson grigio fumo vergata come supporto, ho scoperto che non si sposa benissimo con la consistenza cremosa delle Drawing ma invece è perfetta per i pastelli morbidi che ho usato per lo sfondo.
Quindi ditelo ai vostri amici appassionati di Bulldog!! Fate loro vedere Fiona e, se gli piace, metteteli in contatto con me: sarò lieto di realizzare il ritratto dei loro beniamini.

Orsù, dunque, condividete l’articolo e lasciatemi un commento!!!

Saluti!

 

Ma come si chiamano le matite?

Girando per la rete e frequentando i forum mi sono reso contomatite-derwent-artists-alfio-raciti-eternalhand_27 che c’è molta confusione riguardo i nomi degli strumenti per le tecniche secche. Termini come “pastello” e “gessetto” spesso sono usati in modo improprio e questo genera fraintendimenti sia quando si segue un qualche tutorial (soprattutto se in lingua inglese) sia quando si va in negozio.
Vediamo un po’ di capire come si chiama chi. Continue reading “Ma come si chiamano le matite?”